Aubrey Beardsley die geschichte von Venus und Tannhauser 1^ edizione 1909 n. 98

EUR 150,00 Buy It Now 21d 19h, EUR 3,00 Shipping, 14 giorni Returns, Garanzia cliente eBay

Seller: masvi957 (4.388) 100%, Location: Acciarella, Ships to: Worldwide, Item: 251987704628 Aubrey Beardsley.Die Geschichte von Venus und Tannhäuser. Eine Romantische Novelle.München, Privatdruck Hans v. Weber, 1909.Original-Pergamentband, gr.8°, 64 Seiten. Erste Übersetzung nach dem Originaldruck des Manuskriptes. Worein gewebt ist eine genaue Beschreibung der Sitten am Hofstaate der Frau Venus, Göttin und Buhlerin in dem berüchtigten Hörselberge, woran die Abenteuer Tannhäusers daselbst, seine Reue, seine Fahrt nach Rom und seine Rückkehr zum Liebesberg geschlossen sind. Dieses Buch hat Hans von Weber in München in der Offizin von Poeschel Trepte in Leipzig für einen privaten Kreis von 246 Subskribenten in ebensoviel Exemplaren Drucken und von Carl Sonntag Jun.in Leipzig mit der Hand in Intarsienpergamentbände binden lassen. Dieses Exemplar ist Nummer 68. Aubrey Beardsley . La storia di Venere e Tannhauser . Un romanzo romantico . Monaco di Baviera , Privatdruck Hans v . Weber , 1909 Pergamena originale , Gr.8 ° , 64 pagine . Prima traduzione al disegno del manoscritto . In cui è tessuta una descrizione dettagliata della casa della dogana Venere , dea e prostituta nella famigerata Hörselberge ciò che l'avventura Tannhauser lì , il suo rimorso , il suo viaggio a Roma e il suo ritorno sarà chiusa al Liebenberg . Questo libro di Hans Weber vincolato in rilegature in pergamena intarsiati a mano a Monaco nel dispensario di Poeschel Trepte a Lipsia per un gruppo privato di 246 abbonati in quanto il numero di copie di stampa e Carl Domenica Jun.in Lipsia . Questa copia è la numero 68 Aubrey Vincent Beardsley (Brighton, 21 agosto 1872 – Mentone, 16 marzo 1898) è stato un illustratore, scrittore e pittoreinglese, piuttosto influente negli ambienti teatrali all'epoca di Oscar Wilde.Fu profondamente influenzato dallo stile giapponese che era di moda in quegli anni: famose sono le sue illustrazioni in bianco e nero a campiture piatte per opere come Salomè.Allineata con il modello estetico che vide in Oscar Wilde l'emblema, la vita di Beardsley fu improntata all'eccentricità ed al pubblico egocentrismo, al punto che ebbe a dichiarare: "Ho uno scopo: il grottesco. Se non sono grottesco, non sono niente." Oscar Wilde amava descriverlo come un uomo "dalla faccia come un piatto d'argento e con capelli verdi come l'erba". Tra le voci più insistenti riguardo alla sua vita privata vi sono quelle di omosessualità e di incesto con sua sorella minore, Mabel, da cui avrebbe avuto anche un figlio.Beardsley morì a Mentone in Francia nel 1898, di tubercolosi, all'età di 25 anni. Molti affermano che fosse molto bello e che si vantava assai di questo suo pregio.Opere[modifica | modifica wikitesto]The Peacock Skirt, 1892.Beardsley, come Rimbaud o Lautréamont, ha speso in un arco di tempo brevissimo, ventisei anni (1872-1898), la sua vita di artista e come loro è stato folgorato dalle contraddizioni del suo tempo. Nasce nell'Inghilterra di fine Ottocento, sull'onda di un movimento che rifiuta i miti del secolo, in una nazione industrialmente matura, al centro di un sistema mondiale segnato da una sempre più stretta compenetrazione della civiltà occidentale con le altre antiche civiltà, in particolare con quella dell'Estremo Oriente. Inizia allora l'epoca dell'Imperialismo che segnerà un punto di svolta nella storia del capitalismo: a una società borghese caratterizzata da una miriade di centri indipendenti collegati fra loro dalla mano provvidenziale del mercato, ne succede un'altra nettamente diversa turbata da nuove e più profonde contraddizioni. Nel passaggio dall'una all'altra, la certezza cederà il posto al dubbio, l'armonia al discorde, la realtà al sogno, il naturalismo al simbolismo. I sentimenti di Beardsley chiaramente preludono alla sensibilità del Novecento: il comico, il satirico, il giocoso, la fantasia liberata, l'onirico, l'incubo, la paura, l'orrido, il satanico, la morte, la gioia di vivere, l'amicizia, l'amore, il grottesco, la sessualità, la donna, il feto, la natura. Tutto ciò rappresentato in un contrasto fra nero e bianco, in una dialettica di linee marcate, in un leggero puntinismo, in figure ancora più presenti perché senza rilievo, in stilizzazioni e simbolismi, con riferimenti a motivi orientali, con esaltazione della linea astratta o con dovizia di particolari concreti. Tutta l'opera di Beardsley è caratterizzata dall'estremo impegno professionale, dallo studio del design, dallo sperimentalismo continuo.Beardsley lavorò a lungo per la rivista Yellow Book, che raccoglieva l'opera di numerosi artisti e scrittori del tempo soprattutto ascritti al movimento estetico. Le sue opere furono spesso discusse, per le peculiarità stilistiche innovative e soprattutto per la sua tendenza alla perversione ed al grottesco, soprattutto nei soggetti erotici del periodo maturo. Beardsley fu sempre affascinato dalla storia e dalla mitologia, mutuando da esse la maggior parte dei suoi soggetti: ricorrenti sono le figure di Lisistrata e Salomè, ad esempio. La maggior parte delle sue illustrazioni furono realizzate ad inchiostro, con netti contrasti tra campiture nere e bianche, tra raffinati dettagli e linee pure.Beardsley era amico di Oscar Wilde e nel 1893 illustrò la sua Salomè in occasione della prima in Francia. Lavorò inoltre per numerose riviste e quotidiani, tra cui The Savoy e The Studio oltre al già citato Yellow Book, ed illustrò molti libri tra cui Le Morte d'Arthur di Thomas Malory, alcuni racconti di Edgar Allan Poe, una raccolta di storie su Pierrot e The Rape of the Lock di Alexander Pope. Come caricaturista, oltre alla sua opera per giornali e riviste, realizzò alcune scene sulla vita irriverente di Oscar Wilde. Tuttavia fu proprio la sua collaborazione artistica con Oscar Wilde, che proprio allora fu incarcerato per sodomia, a sminuire la sua rispettabilità agli occhi delle società di allora e a portarlo al licenziamento da "Yellow Book". Dopo il licenziamento, la rivista, subì un lento declino in quanto era Beardsley a caricarla della propria eccentricità. Venne pubblicata solo per altri 7 mesi.Beardsley fu inoltre scrittore: sua è Under the Hill, un racconto erotico incompiuto basato sulla leggenda del cavaliere tedesco Tannhäuser che, dopo aver trovato la dimora sotterranea di Venere, si trattiene un anno a venerare la dea.Parlando di poesia italiana del XX secolo, esiste un decennio piuttosto trascurato dai critici, saggisti e curatori di antologie famose: quello compreso tra il 1920 ed il 1929. I pochi poeti su cui posero l'attenzione gli addetti ai lavori sono indubbiamente di altissimo livello e rispondono ai nomi di Giuseppe Ungaretti, Vincenzo Cardarelli, Eugenio Montale, Umberto Saba, Arturo Onofri ecc. Ma accanto a questi scrittori illustri, in quel circostanziato periodo vi furono una gran quantità di autori di versi che, a loro tempo, ebbero forse più stima e considerazione di quelli citati, e ciò è dimostrato dalle opere di critica letteraria e dalle antologie di quel decennio. Purtroppo non esiste una antologia od un saggio recenti che siano in grado di attestare e, in qualche modo ricordare, quei poeti a mio avviso affatto mediocri, ben presto esclusi da tutti i repertori della lirica italiana novecentesca. A quanto ne so, era nelle intenzioni di un famoso critico letterario: Glauco Viazzi, autore di memorabili antologie sui poeti italiani simbolisti e futuristi, di curare e pubblicare un'opera antologica dedicata a questi poeti ormai del tutto ignorati; ma probabilmente la sua inattesa dipartita glielo impedì. Ecco allora un breve riepilogo dei nomi che potrebbero, in un ipotetico futuro, comparire in qualche antologia nata dall'interesse per la poesia di questo terzo decennio del Novecento; è bene infine ricordare che un grande e indiscusso critico come Benedetto Croce, fu, a dispetto di tutti gli altri, un accanito estimatore dei versi di Francesco Gaeta (uno dei poeti compresi nell'elenco), tanto da curarne l'edizione postuma delle poesie. Per ogni poeta presente nell'elenco che segue si segnalano le opere in versi pubblicate all'interno del decennio preso in esame e si escludono quindi quelle antecedenti e seguenti tale decennio. Ho escluso, oltre ai nomi dei poeti più famosi nominati in precedenza, anche quelli di Paolo Buzzi, Ardengo Soffici, Giovanni Papini, Corrado Govoni, Clemente Rebora, Diego Valeri, Luciano Folgore, Camillo Sbarbaro, Girolamo Comi e Attilio Bertolucci; il motivo risiede nel fatto che anche loro hanno trovato e trovano tutt'ora spazio nelle migliori antologie della poesia novecentesca italiana. ADOBATI MARIO (1889-1919). Opere: I cipressi e le sorgenti (1921). AGOSTINI EMILIO (1874-1941). Opere: Canti dell'ombra (1921). AGUECI AUGUSTO (1906-2002). Opere: Vere novo (1925), La Cantilena del Mistero (1927), L'Oasi azzurra (1927). ALERAMO SIBILLA (1876-1960). Opere: Momenti (1920), Poesie (1929). ALESSANDRINI GARIBALDO (1886-1964). Opere: Ritmi d'infinito (1927). ANILE ANTONINO (1869-1943). Opere: Sonetti religiosi (1923). BACCARI CARLO (1878-1978). Opere: Le fuggitive (1928). BACCELLI ALFREDO (1863-1955). Opere: Alle porte del cielo (1921). BAGANZANI SANDRO (1889-1950). Opere: Arie paesane (1920), Senzanome (1924). BALDI RAFFAELE (1889-1943). Opere: Carmi italici (1928). BALSAMO CRIVELLI RICCARDO (1874-1938). Opere: Boccaccino (1920), Rossin di Maremma(1922). BARONI LEOPOLDO (1885-1963). Opere: Le viottole (1925), La corona di cipresso (1929). BERTACCHI GIOVANNI (1869-1942). Opere: Riflessi di orizzonti (1923), Il perenne domani (1929). BETTI UGO (1892-1953). Opere: Il re pensieroso (1922). BIANCHI GUGLIELMO. Opere: Sciamiti (1923), Eleganze (1928). BONAVIA CALOGERO (1894-1979). Opere: I Servi (1924), Colloquio con l'Angelo (1928), Le sette voci del ladrone (1929). BONGIOANNI FAUSTO. Opere: Venti poesie (1924). BORGESE GIUSEPPE ANTONIO (1882-1952). Opere: Le poesie (1922). BOSSI ELDA (1901-1993). Opere: La gioia (1923). BRAVETTA VITTORIO EMANUELE (1889-1965). Opere: Gli amori del vento (1922). BRIGANTE COLONNA GUSTAVO (1878-1956). Opere: Le melangole (1927). CANNONIERI LEON ROBERTO (?-?). Opere: 9000 mondi (1924). CAPRUZZI VINCENZO (1895-1958). Opere: I sogni della veglia (1923). CARDILE ENRICO (1884-1951). Opere: Sintesi (1923). CARLI MARIO (1888-1935). Opere: La mia divinità (1923). CAROCCI ALBERTO (1904-1972). Opere: Narcisso (1926). CASALINUOVO GIUSEPPE (1885-1942). Opere: Lampada del poeta (1929). CATALANO SILVIO (1890-1966). Opere: Canzoni della discordia (1928). CAVALLARI GIULIA (1856-1935). Opere: Canti di guerra, di vittoria e di pace (1925). CAVALLERO ERMINIO (1902-?). Opere: Persefone (1921), Piccolo diario della convalescenza(1925). CAVANI GUIDO. Opere: Liriche campagnole (1923). CAZZAMINI MUSSI FRANCESCO (1888-1954). Opere: Le allee solitarie (1920), Il cuore e l'urna(1923). CESAREO GIOVANNI ALFREDO (1860-1937). Opere: I canti di Pan (1920), I poemi dell'ombra(1923), Colloqui con Dio (1928). CHIESA FRANCESCO (1871-1973). Opere: Consolazioni (1921). CINELLI DELFINO (1889-1942). Opere: Le nove novene (1926). CIPPICO ANTONIO (1877-1935). Opere: La notte del Re (1927). COZZANI ETTORE (1884-1971). Opere: Poemetti notturni (1920), Il poema del mare (1928). CROCIATO LUIGI (1870-1935). Opere: La tragedia divina (1926). CUCCHETTI GINO (1881-1960). Opere: Lo specchio (1923). D'ALBA AURO (Umberto Bottone, 1888-1965). Opere: Cosmopolite (1920), Il paradiso della mia tristezza (1927). DAL MOLIN FERENZONA RAOUL (1879-1946). Opere: A ô B (1923), Ave, Maria! (1929). DAZZI TITO MANLIO (1891-1968). Opere: Le Prigioniere (1926). DE MICHELIS EURIALO (1904-1990). Opere: Aver vent'anni (1927). DESCALZO GIOVANNI (1902-1951). Opere: Uligine (1929). DE SIMONE VINCENZO (1879-1942). Opere: I canti di Arabella (1928). DI BIASIO GAETANO (1877-1959). Opere: Liriche (1928). DINI OLINTO (1873-1951). Opere: Vita e sogno (1920), Natura e anima (1926), Epigrammi lirici(1928), Ombre e Fulgori (1929). DRIGO PAOLA (Paolina Valeria Maria Bianchetti, 1876-1938). Opere: Col mio infinito (1921). ETNA GIACOMO (1895-1963). Opere: Offerta di primavera (1926). FALLACARA LUIGI (1890-1963). Opere: Illuminazioni (1925), I firmamenti terrestri (1929). FEDELE GIUSEPPE (1878-1941). Opere: Lauda Francescana (1923). FIUMI LIONELLO (1894-1973). Opere: Mussole (1920), Tutto cuore (1925). FLORA FRANCESCO (1891-1962). Opere: Immortalità (1921). FOÀ ARTURO (1877-1944). Opere: Nell'arco di fuoco (1928). FOLICALDI ALCEO (1900-1952). Opere: Imbastiture (1922), Frammenti (1925), I piccoli segni di Afrodite (1925), Arcobaleni sul mondo (1926). FRANCHI RAFFAELLO (1899-1949). Opere: Piazza natia (1929). GAETA FRANCESCO (1879-1927). Opere: Poesie d'amore (1920), Poesie (1928). GALEAZZI ANTONIO GALEAZZO (1891-1970). Opere: Ritmi (1920). GARSIA AUGUSTO (1889-1953). Opere: Opposte voci (1921), Voci di là dal fiume (1924), Poesie(1926), Voci del mio silenzio (1927). GASPARETTO AMELIA (1899-?). Opere: L'ebrezza del mattino (1921), L'iride terrestre (1926). GENTUCCA (Gilda Garino Cian, ?-?). Opere: Il giardino (1926). GERBINO GIOVANNI (1895-1969). Opere: Telefono e telegrafo dell'anima (1926). GHIRON UGO (1876-1952). Opere: Le visioni di Atropos (1920), Sussurri (1921), Gli aquilotti e le rondini (1922), Tristezze (1925). GIANTURCO ELIO (1900-?). Opere: Liriche dell'estasi e dell'oblio (1923), Sarabande (1924), L'orto dei cigni (1925). GIOTTI VIRGILIO (1885-1957). Opere: Il mio cuore e la mia casa (1920). GIRARDINI EMILIO (1858-1946). Opere: Chordae cordis (1920). GIULIOTTI DOMENICO (1877-1956). Opere: Polvere dell'esilio (1929). GORI GINO (1876-1952). Opere: Il mulino della luna (1925), Il grande amore (1926). GRANDE ADRIANO (1897-1972). Opere: Avventure (1927). GUALDO FABIO (1864-1932). Opere: Odi sacre (1926). JENCO ELPIDIO (1892-1959). Opere: Notturni romantici (1928), Acquemarine (1929). JOPPOLO BENIAMINO (?-?). Opere: I canti dei sensi e dell'idea (1929). KRIMER (Cristoforo Mercati, 1908-1977). Opere: Ali (1927). LANZA FRANCESCO (1897-1933). Opere: Poesie di gioventù (1926). LATTANZI GIOVANNI (1895-?). Opere: Il Poema di Narcisso (1921), Il Poema di Nessuno (1922),La Città santa (1925). LONGO GIUSEPPE (1881-1942). Opere: Epigrammi (1923), La Lampada (1924), Persefone(1927). MACCARI MINO (1898-1989). Opere: Il trastullo di Strapaese (1928). MALAGODI OLINDO (1870-1934). Opere: Poesie vecchie e nuove (1928). MAINARDI ENZO (1898-1983). Opere: Istantanee (1921). MALAPARTE CURZIO (1898-1958). Opere: L'Arcitaliano (1928). MANCUSO UMBERTO (1888-?). Opere: Canzoniere di una vita (1927). MANZELLA FRONTINI GESUALDO (1885-1965). Opere: Sui gigli gocce sanguigne (1920). MARCELLO ALESSANDRO (1894-1980). Opere: Lucciole (1925), I concerti (1925). MARCELLUSI ENZO (1886-1962). Opere: Intensità (1920), Le poesie (1923), Poemi occidentali(1923). MARCHESI ORESTE (1894-1949). Opere: fanciullone (1922), l'adolescente (1927), la luce di levante (1928). MARIN MARINO (1860-1951). Opere: Le Opere e i Giorni (1920), Espiazione (1923),Rassegnazione (1927). MARTA GUIDO (1882-?). Opere: La neve in giardino (1922), Canta che ti passa... (1928). MASTRI PIETRO (1868-1932). Opere: La meridiana (1920), La fronda oscillante (1923), La via delle stelle (1927). MAZZA ARMANDO (1884-1964). Opere: Firmamento (1920). MAZZONI OFELIA (1883-1935). Opere: Verso la foce (1921), Nuove liriche (1926). MIGNOSI PIETRO (1895-1937). Opere: Levamen (1923), Dialettica (1924). MOSCARDELLI NICOLA (1894-1943). Opere: L'ora della rugiada (1924), Le grazie della terra(1928), Il ponte (1929). MUCCI RENATO (1893-1976). Opere: Natura morta (1925). MUNDULA MERCEDE (1890-1947). Opere: La piccola lampada (1924). NAPOLI ORAZIO (1901-1970). Opere: Il cadavere innamorato (1929). NEGRI ADA (1870-1944). Opere: I Canti dell'Isola (1924). NOBILE PAOLO (1890-?). Opere: Orsa minore (1923). NOVARO ANGIOLO SILVIO (1866-1938). Opere: Il cuore nascosto (1920), Il piccolo Orfeo(1929). NOVELLI GINO (1899-1975). Opere: Tremori (1923), Rosario (1925), Fiamma votiva (1929). OLKIENIZKAIA-NALDI RAISSA (1886-1978). Opere: Lo specchio (1923). ORSINI LUIGI (1875-1954). Opere: Le campane di Ortodonico (1921), Momenti francescani(1927). ORVIETO ANGIOLO (1869-1967). Opere: Primavere delle cornamusa (1925), Il vento di Sion(1928). PAOLIERI FERDINANDO (1878-1928). Opere: Venere agreste e Voci della Terra (1924). PASTONCHI FRANCESCO (1874-1953). Opere: Il randagio (1921), Italiche. Nuove poesie (1923). PAVOLINI CORRADO (1898-1980). Opere: Poesie (1923), Odor di terra (1929). PEREYRA GUIDO (1881-1968). Opere: Il libro del Collare (1920). PESCE GORINI EDVIGE (1890-?). Opere: Il ritorno (1922), Natività (1924). PEZZANI RENZO (1898-1951). Opere: Ombre (1920), Artigli (1923), La rondine sotto l'arco (1927). PIERAZZI RINA MARIA (1873-1962). Opere: L'ospite (1928). PIGNATO LUCA (1891-1955). Opere: Pietre (1925). POCARINI SOFRONIO (1898-1934). Opere: Carnevale (1924), Lollina (1925). PRAMPOLINI GIACOMO (1898-1975). Opere: Dall'alto silenzio (1928). QUAGLINO ROMOLO (1871-1938). Opere: Echi ed ombre (1920). RAVASIO CARLO (1897-1979). Opere: I paesi del cielo (1924), Poesie d'amore (1927). RAVEGNANI GIUSEPPE (1895-1964). Opere: Le due strade (1921). REPACI LEONIDA (1898-1985). Opere: I poemi della solitudine (1920). RIGOSA PIETRO (1889-1968). Opere: Su l'urne dei forti (1920), Canti e pianti (1923), Ciliegie Novelle (1926). RIZZI FORTUNATO (1888-?). Opere: Passo Tonale (1922). ROMANELLI PIETRO (1889-1981). Opere: Sulle rive dell'Ambra (1928). SAGGIO CARLO (1897-1997). Opere: Il Sogno e l'Ala (1924). SALVATORI FAUSTO (1870-1929). Opere: L'Ala della Vittoria (1924), In ombra d'amore (1929). SANTANDREA LUISA (1893-?). Opere: Anima (1921). SARFATTI MARGHERITA (1880-1961). Opere: I vivi e l'ombra (1921). SCIORTINO GIUSEPPE (1900-1971). Opere: Finestre (1921), Ventura (1926), Confidenza (1929). SICILIANI LUIGI (1881-1925). Opere: Per conoscere l'anima mia (1920), L'altare del Fauno (1923). STEINER GIUSEPPE (1898-1964). Opere: La chitarra del fante (1920). STELLA MARIA (?-?). Opere: Arabeschi (1921). STRIULI GINO (?-?). Opere: Serenella (1928), Sulla via del sole (1929). THOVEZ ENRICO (1869-1925). Opere: Poemi d'amore e di morte (1922). TITTA ROSA GIOVANNI (1891-1972). Opere: Le feste delle stagioni (1928). TRIMARCO ALFREDO (1900-1971). Opere: Liriche bleu (1923), Stelle (1923). TUMIATI DOMENICO (1874-1943). Opere: Musiche perdute (1923), I cantari (1927). UMANI GIORGIO (1892-1965). Opere: Parabole gnostiche (1926), Il volto nemico (1928). VAGO AMALIA (1886-1979). Opere: Il diario dell'anima (1922). VALENTI TEOFILO (1884-?). Opere: Lo specchio e la rosa (1921). VALENZA NICOLA (1890-?). Opere: Getsemani (1927). VENDITTI MARIO (1889-1964). Opere: Il cuore al trapezio (1921), Una mosca nel sagittario(1924). VERNIERI NICOLA (1893-?). Opere: Bestie Eroiche (1925), Il Grillo del mio cuore (1927), Racconti francescani (1927). VILLAROEL GIUSEPPE (1889-1965). Opere: La Bellezza intravista (1923), Ombre sullo schermo(1929). VIVIANI ALBERTO (1894-1973). Opere: Sole mio (1923), Han dato fuoco al Sole (1928),Fiordelmondo (1928). ZAMBARELLI LUIGI (1877-1946). Opere: Liriche francescane (1923), Il poverello d'Assisi (1926). ZANNONI UGO (1892-1966). Opere: I canti delle passiflore (1925), Il convoglio della nostalgia(1928). ZERBINATI UMBERTO (1885-1974). Opere: La cenere (1925), Inno al cielo (1929). ZOPPI GIUSEPPE (1896-1952). Opere: La nuvola bianca (1923).a bragaglia duce mussolini fascismo fillia dux briganti briga ntaggio borboni avanguardia gnetti Vincenzo Angeli Franco Alinari Luca Appel Karel Arnoldi Nag Attardi Ugo Azzinari Franco Bacon Francio Baj Enrico Balla Giacomo Barisani Renato BARNI ROBERTO Bartolini Luigi Bartolini Ubaldo Baruchello Gianfranco Basaldella Mirko Benetton Simon Berlingesi Cesare Berrocal Biasi Guido Birolli Renato Blank Irma Boetti Alighiero Boille Luigi Boldini Giovanni Bonalumi Agostino Borgonzoni Aldo Borra Pompeo Bueno Antonio Burri Alberto Cagli Corrado Calabria Ennio Capogrossi Giuseppe Cappelli Giovanni Cappello Carmelo Carmassi Arturo Carrà Carlo Caruso Bruno Cascella Michele Cascella Pietro Casorati Felice Cassinari Bruno Castellani Enrico Castellani Mario Cavellini Achille Guglielmo Cesetti Giuseppe Chagall Marc Chiari Giuseppe Ciacelli Arturo Clerici Fabrizio Cornell Joseph Corsi Carlo Cremonini Leonardo Cuniberti Pirro DADAMAINO Dangelo Sergio De Chirico Giorgio De Pisis Filippo Del Bon Angelo Del Pezzo Lucio Donghi Antonio Donzelli Bruno Dorazio Piero Dova Gianni Ernst Max Fasce Gianfranco Fautrier Jean Ferrari Agostino FERRONI GIANFRANCO Festa Tano Finotti Novello Fiume Salvatore Fontana Lucio Fontirossi Roberto Forgioli Attilio Gajani Carlo Galli Federica Galliani Omar Galliano Daniele Gauli Piero Gentilini Franco Germanà Mimmo Ghermandi Quinto Ghizzardi Pietro Gottardo Ortelli Gris Juan Guarienti Carlo Guccione Piero Guerreschi Giuseppe Guerrini Lorenzo Guida Federico Guidi Virgilio Guttuso Renato Henry Maurice Klein Yves Kuatty Max Lam Wifredo Levi Carlo Levine Jack Lewitt Sol Licata Riccardo Lichtenstein Roy Ligabue Antonio Lodola Mario Longaretti Trento Lumaca Riccardo Maccari Mino Magnelli Alberto Mainolfi Luigi Mambor Manzoni Piero Manzù Giacomo Marchegiani Elio Marini Marino Martin Phillip Martini Alberto Mastroianni Umberto Matta Sebastian Mattioli Carlo Migneco Giuseppe Mirò Joan Modigliani Amedeo Monachesi Sante Mondino Aldo Montanarini Luigi Morandi Giorgio Moreni Mattia Morlotti Ennio Motti Giuseppe Mulas Franco Munari Bruno Music Zoran Nanni Mario Nativi Gualtiero Nerone Nicholson Ben Nivola Costantino Pace Achille Padovan Mario Paladino Mimmo Paresce Renato Patella Luca Maria Paulucci Enrico Perilli Achille Peverelli Cesare Picasso Pablo Piemonti Lorenzo Pirandello Fausto Pistoletto Michelangelo Pomodoro Giò Possenti Antonio Pozzati Concetto Prampolini Enrico PROTTI ALFREDO Raciti Mario Rauschenberg Robert Ray Man Richter Hans Rognoni Franco Rosai Ottone Rosai Bruno Rossello Mario Rossi Ilario Rotella Mimmo Ruffi Gianni Ruggeri Piero Saliola Antonio Sarnari Franco Sarri Sergio SASSU ALIGI Savinio Ruggero Scanavino Emilio Schifano Mario Simeti Turi Sironi Mario Somaini Francesco Spazzapan Luigi Steffanoni Attilio Sughi Alberto Sutherland Graham Tabusso Francesco Tadini Emilio Tamburi Orfeo Tanguy Yves Togo TOZZI MARIO Treccani Ernesto Turcato Giulio UNCINI GIUSEPPE Vacchi Sergio Vago Valentino Vedova Emilio Valentini Walter Verna Claudio Veronesi Luigi Vespignani Renzo Viani Alberto Villeglé Viviani Vanni Zavattini Cesare Condition: Ottime condizioni, Lingua: Tedesco, Caratteristiche particolari: Prima edizione, Formato: Copertina rigida, Anno di pubblicazione: 1909

PicClick Insights PicClick Exclusive
  •  Popularity - 2.824 views, 1.8 views per day, 1.562 days on eBay. Super high amount of views. 0 sold, 1 available.
  •  Price -
  •  Seller - 4.388+ items sold. 0% negative feedback. Great seller with very good positive feedback and over 50 ratings.
Similar Items